La legislatura è finita. Ora al voto e basta con la bufala del vitalizio

camera-dei-deputati
Vi dico come la penso: per me la legislatura è finita con il referendum, quindi bisogna andare a votare subito dopo la sentenza della Consulta, con qualunque legge.
E non capisco la storia del vitalizio, visto che noi parlamentari eletti nel 2013 non abbiamo più questo benefit, ma solo un trattamento pensionistico che maturerà, come qualunque altro lavoro, a 65 anni di età.

“Per gli eletti per la prima volta nel 2013, il trattamento previdenziale viene esclusivamente inquadrato nella figura giuridica della pensione del parlamentare, tanto è vero che è regolato da appositi Regolamenti delle pensioni dei senatori e dei deputati, approvati dai rispettivi uffici di Presidenza il 31 gennaio 2012” (Wikipedia).

La politica si batta per il diritto ad una esistenza dignitosa

direzione-nazionale-pd
Sono intervenuta più volte nella Direzione nazionale del Pd. Non so se ci sarà spazio anche oggi. Ma se potessi partirei dai dati ISTAT di oggi, dai 17 milioni di italiani a rischio povertà, 1 su 4 in Italia, 1 su 2 nel Sud.
Io ho creduto e credo nella riforma costituzionale che abbiamo proposto. E ho votato Si, insieme a più del 40% di cittadini. In tanti invece, la maggioranza, hanno votato No.
Il cappello su questo voto lo hanno messo Salvini e Grillo, ed è squallido che sia stato usato da una parte del PD per mero posizionamento.
Ma molti NO, soprattutto nel Sud, sono uno schiaffo in faccia alla politica, a tutta la politica (quella del Si ma anche quella del No) che non riesce a dare risposte efficaci al diritto al lavoro, al diritto ad una vita dignitosa.
Questo era il mio intervento in Direzione a gennaio 2016, su questo continuerò a battermi dentro il mio Partito.

VEDI VIDEO INTERVENTO

Ex LSU-LPU calabresi: le battaglie si vincono con gli alleati giusti

lsu-lpu-della-calabria
Oggi al Senato si vota la legge di stabilità e poiché non sarà modificato nulla di quello che abbiamo scritto alla Camera, la legge dall’1 gennaio 2017 sarà operativa e comprenderà i 50 milioni per gli Lsu/Lpu calabresi.
Pensate cosa sarebbe successo se come l’anno scorso i soldi degli Lsu non fossero stati stanziati nella legge di stabilità fin dal primo momento e si andava subito allo scioglimento delle Camere!
Ma il finanziamento presente già nella proposta del governo non è accaduto a caso.
Sono stata a fianco ad Oliverio quando è andato a trattare con il governo già da settembre perché nella legge di stabilità ci fossero i soldi per i forestali e gli Lsu, così da evitare la solita via crucis.
I soldi sono stati messi fin dal primo momento anche se con un errore tecnico( e in buona fede) che abbiamo dovuto correggere: avevano messo 180 milioni tutti sul capitolo forestali. Quindi in commissione alla Camera abbiamo dovuto spostare i soldi su un altro capitolo di bilancio ma soprattutto scrivere un emendamento che autorizzasse le deroghe che come ogni anno sono necessarie per le assunzioni. Leggi tutto »

Manovra, l’approvazione lampo blinda il piano industria 4.0

cor-com
Articolo su www.corrierecomunicazioni.it di Andrea Frollà
Il via libera del Senato conferma il testo arrivato dalla Camera, sbloccando così gli ammortamenti al 250% per gli investimenti sul digitale. Confermato anche l’aumento delle detrazioni per chi scommette su startup e Pmi innovative. Renzi: “La crisi politica non deve bloccare l’innovazione imprenditoriale” Leggi tutto

Un abbraccio, Luigi Cortese

luigi-cortese
Ciao Luigi. Mi resta il rimpianto di non averti salutato. Lo faccio adesso. Non dimenticarti di noi compagno.
chi-ha-compagni-non-muore-mai

Dopo il risultato del referendum

referendum-4-dicembre-schede
Ora al voto subito! Nell’era della post-verità bisogna essere netti. Soprattutto dopo una sconfitta. Basta senso di responsabilità scambiato per attaccamento alle poltrone. Renzi ha dato un bell’esempio. Seguiamolo coerentemente.

RASSEGNA STAMPA
dire-del-5-dicembre-2016

Il confronto TV su Digiesse Retetre con Gino Domenico Spolitu sulla vicenda dell’ospedale di Praia a Mare

VIDEO

Le ragioni del Si #BastaunSi

Intervista a La C News 24 (Clicca per aprire)

VIDEO

Questa sera su Retetre TV in diretta sulle questioni della sanità del Tirreno

retetredigiesse
Questa sera, venerdì 2 dicembre, subito dopo il tg delle 19.45, in diretta su Retetre TV confronto con il promotore del comitato Sanità per Diritto, Gino Domenico Spolitu.
La trasmissione potrà essere seguita sul canale 191 del digitale terrestre.
Diretta streaming al seguente link:
http://www.retetre.tv/index.php/live-streaming/
dopodiché leggi le istruzioni per scaricare il file streaming.

La diretta potrà essere seguita anche Su Radio Digiesse sulle frequenze FM 95.4 mhz.