Uccisione Scavelli in Svizzera, Governo garantisce massimo impegno nella vicenda

Arriva la risposta del Governo all’interrogazione sulla vicenda coraggiosa e triste di Teresa Scarcelli, baby sitter calabrese, di Cotronei, uccisa a San Gallo, nella Svizzera tedesca, mentre difendeva i bambini a lei affidati .
Una interrogazione a mia prima firma ma voluta da tutte le deputate del Pd e in particolare da Alessia Rotta, deputata di Verona, dove Teresa e la sua famiglia avevano trovato una seconda casa.

Una storia che parla di amore e sacrificio, sud e migrazione, donne e lavoro ma, soprattutto, di coraggio.

Il Governo ha promesso di valorizzare, tramite onorificenza, l’estremo sacrificio di un’italiana che, sul lavoro, ha dato la vita per proteggere dei minori indifesi ma non basta.
Vigileremo affinché lo Stato italiano segua con attenzione il processo in Svizzera, perchè sia fatta piena giustizia per Teresa.

Risposta scritta pubblicata Giovedì 1 ottobre 2020 nell’allegato al bollettino in Commissione III (Affari esteri) 5-04595

RASSEGNA STAMPA

Corriere della Calabria – Babysitter uccisa in Svizzera, Bruno Bossio: “Precisi impegni del Governo italiano a seguire la vicenda”

CN24 – Caso Scavelli, Bossio: “Governo garantisce massimo impegno nella vicenda”

Qui Cosenza – Baby sitter calabrese uccisa in Svizzera, Bruno Bossio: “Il Governo seguirà la vicenda”

• Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Articoli Recenti

COOKIE POLICY

Copyright from 2009 to 2020 @ Enza Bruno Bossio | Created by Mantio. All Rights Reserved.​