Il presidente Conte apprezza il lavoro dell’intergruppo parlamentare per l’ Intelligenza artificiale e inserisce la IA nel piano italiano per Next Generation eu

L’Intergruppo sull’Intelligenza artificiale è un luogo informale e snello di confronto. Vogliamo approfondire quali sfide, rischi e opportunità ci pone l’intelligenza artificiale. Il Covid-19 ha solo reso ancora più evidente quanto i temi della digitalizzazione e dell’IA siano rilevanti e attuali”, ha dichiarato l’onorevole Alessandro Fusacchia, tra i fondatori dell’intergruppo parlamentare, aprendo l’incontro con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte che si è tenuto ieri sera a Palazzo Chigi e al quale hanno partecipato oltre venti deputati e senatori di più forze politiche e diverse commissioni parlamentari. “Da oltre un anno ormai organizziamo iniziative e dibattiti pubblici sull’intelligenza artificiale. Adesso vogliamo dare il nostro contributo alla definizione della strategia nazionale e far sì che l’Intelligenza Artificiale, vista come strumento per lo sviluppo sostenibile, in Italia e a livello europeo, diventi una priorità per Governo e Parlamento”.

All’incontro i parlamentari e il Presidente del Consiglio si sono soffermati sulle questioni legate a libertà fondamentali, infrastrutture e diritto universale alla connessione, dati, investimenti in ricerca pubblica e privata, crescita delle imprese e nascita di nuove startup, cultura, ruolo che l’IA può avere per rafforzare il Sistema Sanitario Nazionale.

“L’intelligenza artificiale sta entrando nella vita dei cittadini, privata e lavorativa. I suoi sviluppi avranno un impatto crescente su tutto. Dobbiamo anticiparne gli effetti, assicurare che la persona umana resti sempre al centro, e fare quindi in modo che le nuove tecnologie contribuiscano a ridurre le disuguaglianze e a costruire nuove opportunità, anzitutto per donne e giovani”, ha dichiarato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte nel corso dell’incontro. “Il quadro europeo è promettente”, ha aggiunto, “e ritengo che l’Intelligenza artificiale debba entrare nel Piano che stiamo mettendo a punto, anche grazie al dialogo proprio con i parlamentari, per accedere ai fondi europei di Next Generation EU”.

Nel corso dell’incontro è stato anche ricordato il raccordo che si sta costruendo con altri parlamentari del Parlamento europeo e di altri parlamenti nazionali dei Paesi europei, per organizzare una rete paneuropea che sull’IA e su altre grandi questioni strategiche che vanno al di là dei confini nazionali possa contribuire a costruire un’Europa sostenibile negli anni a venire.

All’incontro erano presenti ventuno parlamentari, sedici della Camera e cinque del Senato: Valentina Aprea, Deborah Bergamini, Enza Bruno Bossio, Elena Botto, Luca Carabetta, Andrea Cioffi, Mattia Fantinati, Luca Frusone, Alessandro Fusacchia, Paolo Giuliodori, Angela Ianaro, Maria Laura Mantovani, Federico Mollicone, Mattia Mor, Roberto Rampi, Sabrina Ricciardi, Marco Rizzone, Roberto Rossini, Bruno Tabacci, Massimo Ungaro, Davide Zanichelli. Insieme al Presidente Conte era presente anche il Sottosegretario al Mise Gian Paolo Manzella.

RASSEGNA STAMPA

Wired – Gli investimenti in intelligenza artificiale saranno nel piano italiano per il recovery fund

Articoli Recenti

COOKIE POLICY

Copyright from 2009 to 2020 @ Enza Bruno Bossio | Created by Mantio. All Rights Reserved.​