Una proposta di legge per riorganizzare i distretti giudiziari e riaprire il tribunale di Corigliano Rossano.

La proposta di legge sulla riorganizzazione degli uffici giudiziari, che ho sottoscritto insieme ad altri deputati calabresi a partire dalla prima firmataria, on. Scutellà, va nella giusta direzione al fine di rivedere, a dieci anni dai Decreti Legislativi n. 155 e 156/2012, i criteri relativi alla geografia dei presidii di giustizia.

La proposta ha origine in un fondamentale principio di efficienza e di reale rispondenza ai rinnovati bisogni delle comunità. La discussione su questa importante iniziativa legislativa ha preso il via in Commissione Giustizia della Camera dei deputati e proseguirà in tutte le sedi istituzionali. Noi firmatari abbiamo la certezza di aver incardinato una norma giusta, che punta a correggere eventuali errori compiuti dal legislatore con i decreti legislativi del 2012. Da questo punto di vista non si può che esprimere sostegno alla proposta di legge, al fine di garantire maggiore efficienza attraverso una migliore distribuzione dei distretti giudiziari in termini di reale bisogno dei territori.

Questa nuova legge anche per la Calabria potrebbe avere ricadute importanti. Mi riferisco innanzitutto alla soppressione del tribunale di Corigliano-Rossano. Un tema che è stato al centro della mia attività parlamentare e di ripetute interrogazioni al ministro della Giustizia, in ultimo nel 2018, anche alla luce della fusione dei due Comuni e la conseguente nascita dell’unica e nuova città di Corigliano-Rossano.

Corriere della Calabria.it

Eco dello Jonio.it

Redpost.it

La Nuova Calabria.it

Qui Cosenza.it

Il Dispaccio.it

Zazoom.it

Articoli Recenti

COOKIE POLICY

Copyright from 2009 to 2022 @ Enza Bruno Bossio | Created by Mantio. All Rights Reserved.​