Sul digitale ancora gravi lacune. Necessarie efficaci azioni Governo

Oggi , nel corso del question time svoltosi alla Camera dei Deputati, la Ministra Pisano ha risposto ad una interrogazione a mia prima firma sulla performance digitale dell’Italia.

Con l’uscita dell’indice Desi di quest’anno, è apparso chiaro quanto siamo ancora indietro nella corsa all’innovazione digitale del nostro sistema-Paese. Infatti, il lieve miglioramento che raggiungiamo in connettività, non colma il gap che invece dimostriamo in capitale umano e utilizzo dei servizi internet. Anzi, salta all’occhio il posizionamento dell’Italia al 28esimo posto a livello mondiale come capitale umano su ICT, ultimi in Europa, retrocedendo anche rispetto allo scorso anno.
È necessario che il Governo si impegni in tempestive efficaci azioni per non deludere le aspettative dei cittadini che, già durante l’emergenza Covid, hanno dimostrato tutta la loro capacità e volontà di abbracciare massicciamente i nuovi strumenti digitali, dal lavoro al tempo libero. L’Italia e gli italiani meritano azioni concrete per poter guardare con ottimismo al futuro che ci aspetta: è necessario un rapido dispiegamento di una infrastruttura abilitante 5G, un rafforzamento delle reti di telecomunicazioni, investimenti importanti nel supercalcolo, nell’Intelligenza Artificiale.
Tutto questo non sarà possibile se non si punta sulle competenze digitali dei giovani e sulla cultura digitale degli italiani. Tocca al Governo metterli nelle stesse condizioni dei concittadini europei e di garantire l’accesso. Infine, senza forme adeguate di coordinamento con le amministrazioni locali senza il superamento della frammentazione normativa, nessuno Piano Colao o Stati generali dell’economia riusciranno a colmare il ritardo digitale del nostro Paese.

• Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Articoli Recenti

COOKIE POLICY

Copyright from 2009 to 2020 @ Enza Bruno Bossio | Created by Mantio. All Rights Reserved.​