Fatturazione elettronica momento essenziale dello switch off dal cartaceo al digitale della PA

Iniziativa Corcom e Agenda Digitale
Con la creazione dell’intergruppo innovazione abbiamo voluto istituzionalizzare l’impegno delle istituzioni sulla necessità di puntare decisamente sulla scelta del digitale.
il motivo sta nel fatto che alle questioni relative all’innovazione e al digitale manca un luogo di discussione specifico perché frammentato nelle competenze delle diverse commissioni parlamentari.
L’intergruppo ha voluto offrire, quindi, un luogo di discussione comune tra tutti quei parlamentari che ritengono l’innovazione il nodo stesso di ogni reale opportunità di sviluppo del Paese.
L’innovazione e la scelta del digitale sono poi, centrali soprattutto per la Pubblica amministrazione, ancora oggi irrigidita dalla predominanza del cartaceo.
In questo quadro la fatturazione elettronica rappresenta un primo valido esempio di quello swich off dal cartaceo al digitale che il futuro ci riserva.
Bisogna riconoscere che il ruolo dell’AGID è ora molto più puntuale grazie sia al Ministero dello Sviluppo Economico sia alla stessa Presidenza del Consiglio.
A vent’anni dalla Bassanini stiamo finalmente andando in maniera veloce verso l’anagrafe nazionale grazie alle circolare del 2 ottobre 2015 del Ministero dell’Interno.
Questa anagrafe unica è la base per il sistema d’identità digitale, seconda fase di questa straordinaria evoluzione verso lo swich off della PA.
Insomma sul fronte del rapporto con la PA stiamo andando in direzione di una maggiore ed effettiva digitalizzazione.
In ogni regione dobbiamo individuare un “manager” della transizione digitale.
Nello stesso tempo le piccole e medie imprese devono impegnarsi per individuare effettivi strumenti di e-commerce che potenzino la loro produttività e per sviluppare una opening innovation per lo sviluppo produttivo del proprio business.
Debbo dire, in questa sede, di provare un certo orgoglio del piano per la Banda Ultra Larga e su come il Sud ha speso i fondi europei in questo settore.
La Calabria, ad esempio, sarà la prima regione ad avere tutti i comuni collegati a 30 mega e con tutti gli edifici pubblici collegati a 100 mega.
Molto resta però da fare: il livello di e-commerce italiano è ancora troppo basso ed il mercato unico digitale europeo può essere una opportunità per darci una mano in tal senso.

RASSEGNA STAMPA
Articolo CORCOM 2 dicembre

• Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Articoli Recenti

COOKIE POLICY

Copyright from 2009 to 2020 @ Enza Bruno Bossio | Created by Mantio. All Rights Reserved.​