La nuova legge elettorale ripristini il rapporto interrotto tra politica e cittadini

Sono convinta che la riforma della legge elettorale che il Parlamento dovrà varare nelle prossime settimane debba partire da un impianto proporzionale che, sia pure con correttivi, possa dare piena rappresentanza alle diverse opzioni politiche, culturali, sociali e territoriali del nostro Paese. Partendo da questo impianto, tuttavia, ritengo fondamentale chiudere una volta per tutte con la pratica delle “liste bloccate”.

Considero la “nomina” dei parlamentari introdotti dal “Porcellum” e confermata dal “Rosatellum” la causa principale della disaffezione dei cittadini dalla politica e dalle istituzioni, un vero e proprio “veleno” che è stato inoculato nella nostra democrazia rappresentativa.

E’ necessario tornare alla Costituzione che ci ricorda come il voto dei cittadini deve essere libero e diretto. Nessuna “scelta di partito”, pertanto, può condizionare questa libertà fondamentale dell’elettore. Parlamentari eletti e non nominati per ricostruire, finalmente, una rappresentanza piena e riconosciuta dei cittadini.

Articoli Recenti

COOKIE POLICY

Copyright from 2009 to 2020 @ Enza Bruno Bossio | Created by Mantio. All Rights Reserved.​