Soluzioni per la soppressione dei bus sostitutivi Sibari-Taranto

Il 19 ottobre ho partecipato ad un’assemblea pubblica organizzata da Giuseppe Ranù, sindaco di Rocca Imperiale, per rispondere alle esigenze dei cittadini in seguito alla soppressione dei bus sostitutivi di Trenitalia tra Sibari e Taranto. 

La soluzione con i dirigenti del Mit e di Trenitalia

In particolare questa soppressione ha messo in grande difficoltà i pendolari che devono raggiungere Taranto la mattina presto per motivi di lavoro. Con l’assessore Musmanno abbiamo incontrato il 18 mattina i dirigenti del MIT e di Trenitalia per trovare una soluzione a questo problema. In verità dopo qualche ora di discussione siamo riusciti a strappare a Trenitalia la disponibilità a verificare l’istituzione di un nuovo Inter city Cosenza-Sibari-Taranto-Bari che, insieme alla risposta puntuale ai cittadini dell’Alto Ionio, possa essere un ulteriore incremento del servizio per tutta la zona, dopo il freccia argento Sibari Bolzano.

Soluzione dell’imprenditore Carlomagno:  aggiunta di una nuova corsa

All’assemblea era presente anche l’imprenditore Carlomagno, che attraverso la sua azienda offre già quattro corse di bus sulla tratta Sibari Bari, ed ha dato la piena disponibilità a una quinta corsa mattutina alle 5 con arrivo alle 7 a Taranto. Esistono, dunque, concrete e rapide soluzioni.
Ciò a dimostrazione che dove c’è la volontà, esiste anche la strada. Con questo approccio si assolve alla funzione pubblica, nel segno di una preziosa collaborazione fra livelli istituzionali e fra pubblico e privato.Per uno sviluppo del Sud è necessario ripartire dalle infrastrutture e dai trasporti, con piccoli cambiamenti che vadano incontro alle esigenze quotidiane e che facciano in modo di non lasciare nessuno indietro.

Comments are closed.