Teresa Bellanova, qualcosa di blu

C’è chi continua a non studiare, come Matteo Salvini, perché preferisce vagabondare sulle spiagge e chi invece, come Teresa Bellanova, non ha potuto studiare perché da ragazzina faceva la bracciante nei campi.

C’è chi non ha voluto comportarsi da ministro, come Matteo Salvini, perché troppo impegnato a gestire la sua (ben finanziata dallo Stato), presenza sui social e chi, invece, siamo sicuri assolverà con totale dedizione alla sua funzione di ministro, come Luciana Lamorgese, che di profili social non ne ha neanche uno.

Questioni di stile, questioni di rispetto.

Comments are closed.