Voto e Senato: ecco la mia proposta di legge per il voto ai diciottenni

Una pdl per modificare elettorato passivo e attivo del Senato

Voto ai diciottenni e possibilità di essere eletti a venticinque al Senato della Repubblica. È questa la proposta di legge che ho presentato come prima firmataria il 17 gennaio scorso. Una proposta di riforma costituzionale, con modifica dell’articolo 58 che è stata incardinata il 14 maggio  in Commissione affari Costituzionali insieme alle proposte del collega Ceccanti (PD) e del collega Brescia (5 stelle) . Essa prevede essenzialmente un allineamento tra le due Camere, sia per quanto riguarda l’elettorato passivo (si propone che potranno essere eletti senatori i cittadini che hanno compiuto il venticinquesimo anno di età invece che quarant’anni), che per quanto concerne l’elettorato attivo, che si vuole fissare al compimento della maggiore età.

Il referendum del 4 dicembre dietro la pdl

Una proposta che nasce dall’esito negativo del referendum costituzionale, svoltosi il 4 dicembre 2016 che aveva come obiettivo il superamento del bicameralismo paritario con la creazione di un vero e proprio Senato delle Regioni. Dal momento che l’elettorato italiano ha scelto per mantenere questo sistema bicamerale, con due Camere elette a suffragio universale diretto, sarebbe davvero incomprensibile continuare a mantenere differenze per l’elezione dei due rami del parlamento, di fatto, in contrasto con il principio costituzionalmente garantito, quello dell’eguaglianza del voto espresso dall’articolo 48 della Costituzione: « Sono elettori tutti i cittadini,uomini e donne, che hanno raggiunto la maggiore età » e che nei commi successivi ancor più precisa che « Il voto è personale ed eguale, libero e segreto » e che tale diritto-dovere civico non può trovare alcuna limitazione « se non per incapacità civile o per effetto di sentenza penale irrevocabile o nei casi di indegnità morale indicati dalla legge ».

Clicca qui per leggere la mia proposta di legge

Clicca qui per leggere il dossier

Comments are closed.