Sul terzo megalotto della Statale 106 il Governo brancola ancora nel buio

Sul terzo megalotto della Statale 106 il Governo brancola ancora nel buio.

Anche se stamane in aula, in risposta alla mia interpellanza, è stata ribadita la strategicità dell’opera, a oggi il ministro Toninelli non ha ancora definito il cronoprogramna per l’apertura dei cantieri. È bene chiarire che l’opera è già interamente finanziata dai Governi Renzi e Gentiloni e indicata come priorità strategica dal presidente Oliverio e in quanto tale deve essere realizzata, pena la perdita del finanziamento. Per questo appare incredibile che il governo venga in aula a raccontarci oggi della crisi dell’Astaldi!

La risposta di oggi non è né soddisfacente né rassicurante. Continueremo, pertanto, ad incalzare e a vigilare perché in tempi rapidi sia dato avvio ai lavori per la realizzazione effettiva di un’opera fondamentale per i collegamenti, la sicurezza e l’accessibilità della fascia ionica calabrese.

Video dell’intervento in Aula

Sabato 13 aprile abbiamo avuto modo di riaffrontare la delicata questione della strada statale 106 in una conferenza stampa dal titolo

“Una strada per l’Europa” promossa dall’Associazione “Basta Vittime Sulla Statale 106”.

L’Associazione ha scelto Crotone – l’area della Calabria più isolata dal punto di vista infrastrutturale – per presentare una serie di novità riguardo i finanziamenti per l’ammodernamento della strada Statale 106.

A seguito di un lavoro a livello europeo durato alcuni mesi e reso possibile dall’interessamento della parlamentare europea Pina Picierno, l’Associazione ha avuto modo di recarsi a Bruxelles a novembre scorso per incontrare Matthew Baldwin – Deputy director general european coordinator for Road Safety and sustainable mobility (direttore generale del coordinamento europeo per la sicurezza stradale e la mobilità sostenibile) dell’Unione Europea per discutere della possibilità di cofinanziamenti agli Stati membri per progetti relativi all’ammodernamento delle principali arterie stradali in area disagiate.

Dal dipartimento sono poi giunte una serie di risposte scritte ai quesiti proposti dall’Associazione sulla possibilità di ottenere finanziamenti per l’ammodernamento della S.S.106.

Rassegna Stampa: Enza Bruno Bossio ai trasporti

Enza Bruno Bossio ai Trasporti – Eco dello Jonio
Graziano: Buon lavoro a Enza Bruno Bossio

 

Comments are closed.