Callipo? Zeru tituli

“Gianluca Callipo ci risparmi tutta questa prosopopea sulla sua scelta di appoggiare il centrodestra; la risparmi a tutti coloro che con coerenza e senso di appartenenza militano nel Pd e fanno del confronto e della convivenza fra diversita’ un elemento distintivo del proprio impegno politico. Il presidente dell’Anci, nelle ultime dichiarazioni, si avventura a dire che il suo non e’ un cambio di campo: faccia pace – se ci riesce – con la sua coscienza e si accomodi nel centrodestra, ma tenga per se’ paternali intrise di ipocrisia e che non servono a coprire e ad ammantare di senso politico una decisione che, evidentemente, risponde solo a logiche di carrierismo e di ambizione personale”. Lo affermano i parlamentari del Pd Enza Bruno Bossio ed Ernesto Magorno, secondo i quali “Callipo ha utilizzato il Partito Democratico, del quale e’ stato uno dei candidati alle primarie per la presidenza della Regione, sotto il cui simbolo e’ sindaco di Pizzo, e grazie al cui appoggio ha conquistato la postazione di prestigio nell’Anci. I suoi giudizi sul presidente della Regione, Mario Oliverio, rasentano l’incredibile: lo ricordiamo – scrivono – quando pubblicamente elogiava le buone pratiche della Regione a supporto delle amministrazioni comunali, e nel contempo si misurava con la netta contrarieta’ del neo mentore Occhiuto alla sua elezione a presidente dell’Anci. Purtroppo, Callipo – concludono – non ha i titoli per dare lezioni di politica e di civismo, riservi energie e sforzi ai berlusconiani calabresi, con i quali potra’ convivere e condividere la sua rocambolesca visione della politica”.

Articoli Recenti

COOKIE POLICY

Copyright from 2009 to 2020 @ Enza Bruno Bossio | Created by Mantio. All Rights Reserved.​