Il decreto Salvini non ha nulla a che vedere con la sicurezza

Il decreto di Salvini rispecchia la sua propaganda insensata e meschina sulla pelle dei più deboli. Confonde le acque, affronta il tema della sicurezza non per combattere la mafia ma per aumentare la paura dell’uomo nero . Vuole chiudere gli Sprar, quei centri governati dai Comuni, che sono il modello della buona accoglienza e della vera integrazione, che portano benessere anche ai territori. E vuole trasferire i fondi sulla mala accoglienza, quella dei grandi centri che fanno business e speculazione su i grandi numeri come il CARA di Crotone.
In più questo decreto è anche incostituzionale perché contiene la cancellazione della protezione umanitaria, l’ estensione del trattenimento nei Centri di permanenza per il rimpatrio e rende più difficile e costoso ottenere la cittadinanza italiana anche per chi è sposato, e introduce il principio assurdo della revocabilità.
La verità è che a Salvini non interessa un bel nulla della sicurezza dei cittadini, come ha dimostrato in questa estate di vacanze, feste e selfie. Oggi fa finta di legiferare ma è solo un bluff. Ti aspettiamo alle prove dei fatti sig.Ministro!

Articoli Recenti

COOKIE POLICY

Copyright from 2009 to 2020 @ Enza Bruno Bossio | Created by Mantio. All Rights Reserved.​