Unico voto possibile è quello per il Partito Democratico

Si chiude oggi una bella e intensa campagna elettorale. Abbiamo provato a raccontarvi tutto quello che abbiamo fatto in questi anni.
Quando è iniziato il Governo del Partito Democratico, il nostro Paese era sull’orlo del baratro.
Lo spread alle stelle, le difficoltà nei pagamenti, la disoccupazione crescente. Adesso, cinque anni dopo, il Paese è in ripresa, ci sono un milione di posti di lavoro in più (di cui il 53% a tempo indeterminato) la disoccupazione scende (anche se ancora non siamo ai dati pre-crisi) l’export è il migliore in Europa.
Anche in Calabria, grazie all’azione della Giunta guidata da Mario Oliverio, siamo riusciti ad invertire una tendenza: oggi siamo primi per la spesa nei fondi comunitari, abbiamo sbloccato cantieri e finanziamenti fermi da decenni come il Megalotto sulla SS 106 Jonica, altri ne abbiamo attivati, ultimi arrivati i 90 milioni destinati alla riqualificazione e alla messa in sicurezza del Centro Storico di Cosenza che rischia di crollare su se stesso; non solo, i nostri comuni stanno ricevendo fondi per la depurazione, per il contrasto al rischio idrogeologico e sismico, per l’edilizia scolastica, senza contare gli incentivi alle imprese agricole e i bandi rivolti ai giovani disoccupati, ai tirocinanti della ex mobilità in deroga e la positiva evoluzione della vertenza degli ex lavoratori LSU-LPU.
Tutto ciò è stato possibile perché la delegazione parlamentare del PD, il governo nazionale e la Giunta regionale hanno lavorato in sinergia cercando e trovando soluzioni, spesso non semplici, quasi sempre faticose.
E’ sufficiente tutto ciò? Assolutamente no. Siamo consapevoli che intere classi sociali e interi territori sono ancora dentro la crisi e nostro dovere è dare loro delle risposte credibili. Anche per questo abbiamo istituito il reddito di inclusione, prima misura universale di contrasto alla povertà.
Il quadro offerto dai nostri avversari è, invece, desolante: si oscilla tra le promesse irrealizzabili e il solleticamento di tutti i rancori, sociali ed individuali.
E’ qui la differenza vera tra la politica e il populismo, tra chi si impegna per risolvere i problemi e chi, invece sa solo amplificarli per mero interesse di parte.
Ovviamente siamo consapevoli che tanto resta ancora da fare, ma possiamo dire che la strada è stata aperta.
Adesso, però, tocca a voi: non interrompete questo percorso.
Il vostro voto è fondamentale, il vostro aiuto necessario per convincere gli indecisi.
Casa per casa, cittadino per cittadino, convincete quante più persone possibile a votare per se stessi, a votare per un’Italia migliore e per una Calabria finalmente avviata sulla strada di uno sviluppo vero e sostenibile.
Per fare tutto ciò l’unico voto possibile è quello per il Partito Democratico.

 

RASSEGNA STAMPA

Eco dello Jonio

Il Redattore

 

Comments are closed.