Evitare chiusura uffici postali periferici con nuova vocazione digitale di Poste Italiane

Foto di Enza che interviene in aula
Oggi sono intervenuta oggi in Aula per dichiarare il voto favorevole del PD alla mozione sulla razionalizzazione della rete degli uffici postali.
Chiediamo che nell’ambito della rimodulazione del piano industriale a cui è costretta Poste Italiane Spa in seguito alla delibera AGCOM ed al congelamento voluto dal Governo, che venga presa in considerazione anche la riapertura degli uffici postali di comuni interni, montani e rurali che sono stati chiusi antecedentemente.
“Questo piano industriale, riproposto dal nuovo AD Francesco Caio lo scorso mese di aprile, nei fatti rappresentava la rinuncia da parte di Poste all’erogazione di un servizio a carattere universale
Questa situazione tanto delicata deve però trovare risposte strutturali e strategiche. L’AD Caio sostiene che le quote di finanziamento statale siano insufficienti per coprire i costi di un servizio davvero universale, pur sottolineando l’esigenza di un servizio diffuso sul territorio in particolare legato ad altri servizi come quello bancario. Ebbene, noi crediamo che l’esigenza della razionalizzazione dei costi e quella della garanzia di un servizio universale e diffuso sul territorio nazionale anche nelle aree periferiche, montane o rurali possa essere risolto proprio nel quadro dell’impostazione che punti alla trasformazione di Poste Italiane da azienda legata al servizio postale tradizionale in un’innovativa azienda digitale a tutti gli effetti.
Quest’aula si è già pronunciata attraverso l’approvazione di un ordine del giorno di accompagnamento alla Legge di Stabilità che mi vedeva prima firmataria, sull’istituzione presso gli uffici postali, soprattutto quelli più periferici, della figura dei tutor digitali con il compito di aiutare l’accompagnamento all’uso dei servizi digitali dei soggetti più indietro all’interno del digital divide Questa impostazione può trovare posto nello stesso piano del Governo che indica in tre anni il tempo per realizzare lo switch off dal cartaceo al digitale per i servizi offerti dalla pubblica amministrazione.
E’ proprio in questa impostazione, dunque, che Poste Italiane può attuare la sua mission di Azienda erogatrice di un servizio universale.

RESOCONTO STENOGRAFICO DELL’INTERVENTO
Seduta 425 del 12 05 2015 Resoconto stenografico intervento di Enza Bruno Bossio

TESTO DELLA MOZIONE
Mozione 1-00819 Tullo e altri

RASSEGNA STAMPA
AskNews 12 maggio 2015
Dire del 12 maggio 2015
Il Velino del 12 maggio 2015
Il Velino del 12 maggio 2015 2
La Presse del 12 maggio 2015
La Presse del 12 maggio 2015 2
La Presse del 12 maggio 2015 3

IL VIDEO

Articoli Recenti

COOKIE POLICY

Copyright from 2009 to 2020 @ Enza Bruno Bossio | Created by Mantio. All Rights Reserved.​