L’AV al Sud: priorità da affrontare subito in maniera definitiva

Il 31 ottobre alla Camera, nel corso dell’audizione dell’amministratore delegato di RFI, Maurizo Gentile, ho posto con forza la questione perché bisogna uscire dall’equivico: Conte ci dice che questo Governo la realizzerà, l’investimento è previsto nel Patto per il Sud, la Regione Calabria ha realizzato l’elettrificazione della linea ionica con un investimento di 700mila euro e prevede un costo di 8 miliardi per agganciare l’alta velocità a fronte dei 73 complessivi che Rfi mette nel piatto per l’intera rete italiana. E però ad oggi per il Sud da parte di RFI non esiste neanche uno studio di fattibilità. Una infrastruttura così importante non consente dilazioni, al contrario richiede robuste e coraggiose accelerate. Siamo giunti a un punto di non ritorno. Quest’opera non è più rinviabile.

Il mio intervento durante l’audizione in Commissione Trasporti

Comments are closed.