Salvini è passato da “io non mollo” a “non processatemi”

Salvini non vuole farsi processare. Non paga i debiti (49 milioni rubati dalla Lega). Accusa gli altri di calpestare le regole e poi pretende per sé stesso un lasciapassare a prescindere dalla legge.
Prima “io non mollo”, oggi “non votate l’autorizzazione a procedere”. Patetico dietrofront per chi non perde occasione per mostrare al mondo quanto sia pusillanime. Forte coi deboli e debole coi forti. E ancora più penoso l’alleato ‬
‪M5S: nella scatoletta ci si sono chiusi dentro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *